06 58 16 695

Le smagliature sono un inestetismo molto diffuso, odiato e tenacemente combattuto. Il problema, tipicamente femminile ma comune ad ambo i sessi, è scientificamente definito strie distensae e strie atrofiche.

Queste sono alterazioni atrofiche, lineari e ben delimitate dello strato dermico della cute (per atrofia si intende la sensibile diminuzione del volume e del peso di un tessuto); si localizzano elettivamente alla superficie interna delle cosce, alla parte esterna delle regioni glutee, ai fianchi, al seno e al ventre.

Nel linguaggio comune le smagliature sono semplici striscioline, lievemente infossate e di colorito bianco-violaceo, che attraversano le regioni corporee sottoposte a cambi improvvisi di forma e dimensione (come il ventre durante la gravidanza).

CAUSE

Rapide variazioni delle forme corporee, stress, alcune malattie, corticosteroidi.

Questi elementi, favoriti da una scarsa elasticità congenita del derma, portano alla rottura delle fibre di collagene in esso presenti, con conseguente comparsa delle smagliature. A complicare ulteriormente il quadro potrebbe esservi lo stiramento dei vasi ed il conseguente ridotto afflusso sanguigno alle strutture cutanee

PREVENZIONE

La prevenzione delle smagliature, che dovrebbe cominciare il più precocemente possibile, rappresenta il rimedio migliore.

Per ritardarne la comparsa è consigliabile:

  • Una dieta povera di grassi e ricca di verdure, cereali integrali, yogurt e legumi contenenti vitamine, sali minerali e proteine, che stimolano il rinnovamento cellulare e l’elasticità della pelle; fondamentali anche gli acidi grassi essenziali presenti ad esempio nel pesce azzurro e nell’olio extravergine di oliva, che conferiscono tono alla pelle. Tra la frutta, bisogna preferire agrumi e kiwi, preziose fonti di vitamina C, capace di prevenire l’ossidazione delle cellule e la degenerazione del collagene.
  • Non ingrassare, ma evitare anche dimagrimenti drastici: il recupero del peso che spesso fa seguito al dimagrimento troppo rapido produce un effetto “fisarmonica” deleterio per la pelle.
  • Bere molta acqua (almeno 1,5 litri al giorno) per mantenere la pelle idratata ed elastica, oltre all’uso di creme ad azione idratante ed emolliente.
  • Praticare quotidianamente attività sportiva moderata .
  • Evitare di indossare abiti che ostacolino il deflusso della circolazione veno-linfatica degli arti inferiori.
  • Non fumare.

TRATTAMENTI

Possono essere sottoposte a trattamento con Dermopigmentazione smagliature che non presentino rossore e/o caratteri di infiammazione.

I trattamento: studio cromatico della cute e ed esecuzione, ove necessario, delle prove di colore, altrimenti 1° copertura completa della parte da trattare.

II trattamento: Trascorsi 30 giorni dalla 1° Seduta (tempo necessario al completo ricambio cellulare ed al conseguente riassorbimento del pigmento), nel caso sia stata eseguita la prova di colore si sceglierà quello più idoneo, altrimenti si procederà alla 2° copertura completa .

III trattamento: di volta in volta, sempre a distanza di 30 giorni, si procederà alla valutazione dell’intervento precedente e all’eventuale ulteriore campitura completa della smagliatura , fino a quando questo non sarà completamente omogeneo e il più simile possibile alla cute circostante.

Tale tecnica ha come caratteristica il completo riassorbimento del pigmento da parte della cute, quindi, raggiunto il risultato ottimale, ogni 18/24 mesi saranno necessari controlli per decidere quando intervenire con nuova pigmentazione della cute.

Info e prenotazioni 065816695 


×

Siamo aperti dalle 9 alle 20

× Come posso aiutarti?