06 58 16 695

Presso il nostro Studio
prevenzione, diagnosi
e terapia delle patologie mammarie

  • Visita Senologica
  • Ecografia Mammaria
  • Ecografia Cavi Ascellari
  • Visite Chirurgiche per patologia maligna (demolitiva e ricostruttiva)
  • Screening Oncologico
  • Follow up Oncologico
  • Visite di Chirurgia Estetica della Mammella

Patologie Trattate

  • Mastodinia (dolore mammario)
  • Mastopatia fibrocistica
  • Noduli mammari (fibroadenoma, filloide…)
  • Disturbi legati a gravidanza e allattamento
  • (ingorghi mammari, mastiti, ragadi…)
  • Ginecomastia (patologia mammella maschile)
  • Patologia maligna (carcinoma della mammella)

Prevenzione

E’ possibile ridurre il rischio di ammalarsi sottoponendosi ciclicamente a controlli clinico-strumentali e mantenendo un corretto stile di vita.

L’autopalpazione: è una tecnica che consente alla donna di individuare precocemente eventuali alterazioni nella struttura del proprio seno. Dal momento che la sua efficacia in termini di screening è molto bassa è comunque opportuno sottoporsi a visita specialistica.

La visita: è buona abitudine eseguire una visita presso il senologo o un medico esperto almeno una volta l’anno a partire dai 20-30 anni, ed ogni 6 mesi dopo i 40.

L’ecografia: è l’esame di scelta per lo studio della mammella densa giovanile. Considerando la bassa invasività della metodica è opportuno eseguirla contestualmente ad ogni visita senologica.

La mammografia: rappresenta il metodo più efficace per lo studio della mammella senile. Dovrebbe essere eseguita su consiglio del proprio medico a partire dai 40 anni di età.

Anche l’allattamento rappresenta un fattore protettivo per lo sviluppo del carcinoma mammario.

Tumore della Mammella

Quanto è diffuso?

Il tumore della mammella colpisce una donna su 10. E’ il più frequente nel sesso femminile e rappresenta il 25% di tutti i tumori che colpiscono le donne.

E’ la prima causa di morte per tumore nel sesso femminile.

Chi è a rischio?

Vi sono diversi fattori di rischio per il cancro della mammella.

L’età: più dell’80% dei casi di tumore della mammella colpisce donne sopra i 50 anni.

La familiarità: circa il 10% delle donne con tumore della mammella ha più di un familiare stretto malato (soprattutto nei casi giovanili).

Le alterazioni della mammella, le cisti, i fibroadenomi che si possono rilevare con un esame del seno non aumentano il rischio di cancro.

Come si fa la diagnosi?

Gli esami di scelta per la diagnosi precoce del cancro della mammella sono l’ecografia e la mammografia. La scelta dell’uno o dell’altro esame dipende essenzialmente dalle caratteristiche strutturali e morfologiche della mammella, molto spesso, tuttavia, è necessario utilizzare entrambe le metodiche per ottenere una corretta diagnosi.

Si può guarire?

La diagnosi precoce permette di individuare tempestivamente la lesione sospetta, rendendo l’intervento chirurgico meno demolitivo e definitivamente curativo.


×

Siamo aperti dalle 9 alle 20

× Come posso aiutarti?